Rivestimento per il bagno a mosaico per una stanza bella e preziosa

Quante volte ci è capitato di rimanere a bocca aperta di fronte a un mosaico antico? Il turista che è in ognuno di noi sa di cosa parliamo: basiliche, cattedrali, terme antiche e ville romane magistralmente decorate che ci colpiscono per l’esplosione di colori, i giochi di luce, e le diverse combinazioni di stile che hanno nei secoli esaltato l'estro dei più importanti artisti.

Oggi è possibile riprodurre un angolo di pura magia all'interno del nostro ambiente domestico e più precisamente nella stanza che più di ogni altra riflette gusto e personalità del padrone di casa: il bagno. I rivestimenti del bagno a mosaico uniscono tradizione e design, estetica e praticità: lasciatevi stupire!

 

Tessere o piastrelle mosaico per un rivestimento del bagno di qualità

A ognuno il suo. I rivestimenti per il bagno realizzati a mosaico sono versatili per definizione, del tutto personalizzabili in termini di forme, colori, materiali. Un autentico universo di bellezza capace di reinterpretare in chiave ultra moderna anche gli stili più classici. Come è possibile? Il segreto è nelle tessere che compongono il mosaico.

La posa di tipo tradizionale ricalca l'antica tecnica di lavorazione delle singole tessere quadrate di piccole dimensioni (massimo 2,5 x 2,5 cm), che vengono combinate e montate su una rete a sua volta poggiata sul calcestruzzo. Più diffusa ed economica è invece la soluzione moderna, che riproduce sulle piastrelle l'intreccio delle varie tessere, con identico effetto visivo.

Le piastrelle che si trovano in commercio sono disponibili nei formati più diversi, nei mix più intriganti, nelle tonalità più ricercate. Facilmente lavorabili e installabili (anche col  fai-da-te), agevolmente ripulibili, sorprendentemente resistenti agli urti e all’ umidità. Quest'ultima peculiarità differisce sensibilmente in relazione al materiale prescelto, fermo restando il generale elevato standard qualitativo di questi rivestimenti bagno.

Ceramica, gres porcellanato, pietra naturale, cotto, marmo, pasta di vetro: l'imbarazzo della scelta. Le opzioni di rivestimento bagno più ambiziose arrivano a combinare anche più materiali, diversi formati e spessori. Le possibilità di personalizzazione sono pressoché illimitate.

 

Rivestimenti del bagno a mosaico: alcuni consigli

Abbiamo decantato le lodi del rivestimento del bagno a mosaico: bello, prezioso, unico, capace di mutare la percezione sensoriale dell'ambiente domestico. Tutto giusto, tutto vero. Ma attenzione alla sua collocazione.

Quale e quanta parte del vostro bagno desiderate realmente rivestire a mosaico? Se ci passate la battuta, il troppo a volte stroppia! Il consiglio è per una collocazione del rivestimento del bagno mirata, studiata, deputata ad esaltare specifici elementi d'arredo.

Volete alcuni esempi? La zona dello specchio sopra il lavandino, a mo' di cornice. Oppure una vasca a incasso. O ancora un box doccia in muratura. Alcune porzioni della stanza di prestano maggiormente a quel gioco di luci, trasparenze, decorazioni che solo un rivestimento del bagno a mosaico può donare. Attenzione anche alla scelta della tonalità: meglio tinte più soft per ambienti di ridotte dimensioni, mentre si può osare di più per bagni grandi o caratterizzati da forme dei sanitari audaci.